Macchie cutanee

Tra i segni dell’invecchiamento procurati dall’inesorabile avanzare dell’orologio biologico, spiccano le macchie sulla pelle del viso, mani e decolletè che rappresentano sicuramente uno tra gli effetti più sgradevoli e meno accettati dalle persone.

Tali ipercromie sono la conseguenza di alterazioni nel funzionamento dei melanociti, le cellule addette alla produzione del pigmento melanico, pertanto la distribuzione di melanina non appare uniforme; esse sono: macchie solari, macchie senili, efelidi, lentiggini, lentiggini senili o solari, melasma o cloasma. L’esposizione solare, l’invecchiamento cutaneo, le gravidanze o fattori ormonali possono causare la formazione di macchie su viso, collo, decolletè e mani.

I diversi approcci terapeutici cambiano a seconda
della tipologia, profondità e dell’età delle macchie, e comprendono creme schiarenti, peeling chimici, la moderna maschera schiarente Dermamelan, la luce pulsata o il laser skin resurfacing (laser frazionale). E’ assoluto il divieto all’uso di lampade abbronzanti, all’esposizione solare e all’assunzione di farmaci foto sensibilizzanti nelle settimane che precedono e seguono il trattamento.

 

Image 008