BMI, circonferenze e pliche

Il BMI (Body Mass Index), o IMC (Indice di Massa Corporea), è un indice che si ricava da peso e altezza e viene utilizzato per classificare il paziente come:

Sottopeso <18
Normopeso 18-25
Sovrappeso 25-30
Obeso (I grado) 30-35
Obeso (II grado) >35

La classificazione però non prende in considerazione fattori come età, sesso, massa magra e massa grassa, e per questo il BMI è limitato. Per poter valutare in modo ottimale lo stato nutrizionale di un paziente, è necessario integrare varie metodiche tra loro. Per questo motivo la visita si compone della rilevazione di peso e altezza, ma anche di circonferenze e le pliche servono per stimare il grasso viscerale e sottocutaneo. Inoltre viene effettuata la Bioimpedenziometria  (BIA) , effettuata tramite apparecchio certificato AKERN, che ci permette di stimare la composizione corporea e quindi massa grassa, massa magra, acqua corporea acqua intra ed extracellulare.

  • Circonferenze corporee: Esprimono le dimensioni trasversali dei vari segmenti corporei. Sono dati antropometrici che permettono di valutare la distribuzione del tessuto adiposo viscerale. Importanti sono la circonferenza vita e la circonferenza fianchi, i cui valori sono indice del rischio cardiovascolare. Le circonferenze corporee insieme ad altri dati antropometrici come le pliche, permettono di valutare lo stato nutrizionale di un soggetto.
  • Plicometria: La Plicometria è una metodica che permette di misurare lo spessore del pannicolo adiposo sottocutaneo utilizzando il plicometro.
    La Plicometria integrata ad altre metodiche permette di valutare lo stato nutrizionale di un soggetto.

 

Image 008