Stereomicroscopia

La stereomicroscopia di superficie in epiluminescenza è una indagine strumentale non invasiva utilizzata per una migliore definizione nella diagnosi delle lesioni pigmentate è capace di fornire immagini dermoscopiche tridimensionali di elevata qualità così da poterle acquisire digitalmente per i controlli successivi. Tale strumento costituito da uno stereomicroscopio (due oculari e due obiettivi) con basso ingrandimento (40-100 volte) e con l’ausilio di un olio da immersione applicato sulla cute da esaminare permette, per effetto trasparenza, di potere individuare caratteristiche interne della lesione altrimenti invisibili ad occhio nudo e quindi di fare una diagnosi più accurata della lesione in esame risultando quindi essere uno strumento indispensabile per un rapido “screening “ delle lesioni pigmentate.

 

Image 008