Mesoterapia

La mesoterapia è una tecnica sfruttata per combattere disturbi di diversa natura, sia pseudo-patologica, sia estetica. Consiste nell’iniettare nel mesoderma (da qui, il nome mesoterapia) farmaci che, per mezzo di aghi sottilissimi, esplicano la propria azione penetrando nella zona interessata.
In dermatologia, la mesoterapia è volta all’eliminazione del ristagno di liquidi nei tessuti cutanei e sottocutanei (ritenzione idrica), alla riduzione di adiposità localizzate e, contemporaneamente, a tonificare ed elasticizzare la pelle. Si tratta quindi di una terapia molto richiesta per risolvere gli inestetismi della cellulite, delle adiposità distrettuali e dell’insufficienza venosa e linfatica.

WhatsApp Image 2016-10-27 at 09.50.18

La mesoterapia consiste nell’iniezione intradermica di farmaci, gli stessi che, per i medesimi risvolti clinici, sarebbero somministrati al paziente per via sistemica o per os. L’iniezione va effettuata tramite sottilissimi aghi, appositamente selezionati per la mesoterapia: gli aghi, dalla lunghezza di 4 mm, permettono d’iniettare nell’area intradermica piccole quantità di soluzione farmacologica. Attraverso la mesoterapia l’iniezione permette non solo di raggiungere i distretti con una dose inferiore, ma anche di ridurre i tempi d’attesa per far sì che il farmaco espleti la propria attività. La mesoterapia, dunque, non necessita concentrazioni di farmaco elevate, e la sua azione, pressoché immediata, si prolunga per alcune ore. I farmaci più utilizzati nel trattamento mesoterapico, sono gli stessi che sarebbero somministrati per via sistemica: sostanze ad azione antinfiammatoria, antiedemigena (riducono il gonfiore), rivitalizzanti per il ringiovanimento della pelle (anti-age) e lipolitici. Inoltre la mesoterapia può essere supportata da terapie complementari quali lipocavitazione e pressoterapia.

 

Image 008